Yangzhou. L’Onorevole Irene Pivetti, direttore dell’ufficio europeo del Parco Agroalimentare di Yangzhou relatore al WCCO, Expert Conference on Strategic Development, World Historic and Cultural Canal Cities Cooperation Organization

Una conferenza dove le autorità della città di Yangzhou e delle province di Jiangsu affrontano i temi di sviluppo strategico per la condivisione e la cooperazione mondiale.

  • WCCO Strategic Plan 2016-2017

  • WCCO’s Work Plan for 2017

  • Provisions on WCCO Expert Committee Rules

  • Recent Research Topic

“Sono onorata di essere qui oggi, nell'ambito di questa assemblea importante, ringrazio il presidente Zhou per avermi invitato e  saluto tutti voi, eccellenze, e autorità presenti”, dopo i saluti l’Onorevole Pivetti ricorda che in questi ultimi due anni è stata molte volte a Yangzhou, la prima volta è rimasta colpita da questa città, dall’armonia delle strade e degli edifici, dalla bellezza, dal Canale che “collega i vecchi tempi e quelli più recenti, il patrimonio culturale del passato, le industrie,  le competenze del presente, puntando verso un futuro ancora più luminoso”. 2500 anni di storia, di tradizioni “ho incontrato Yangzhou a causa della sua capacità industriale, del progetto ambiziosi di un Parco Industriale moderno e accattivante, dedicato all’industria agroalimentare in un collegamento stretto con l’Italia” continua Irene Pivetti “20 anni fa  ero un politico, sono stata il Presidente del Parlamento Italiano in un momento in cui il mio Paese è stato cambiato profondamente e rapidamente. Un’esperienza che mi ha insegnato cosa vuol dire “servire lo Stato” e quali sacrifici può richiedere. Significa servire la gente, specialmente i più deboli, che possono contare solo sulla legge, difendere contro ogni forma di prepotenza per poter condurre una vita dignitosa e onesta.
Dopo 20 anni, sono un imprenditore, e nel fare business sento il bisogno di promuovere progetti che possano essere di aiuto alla gente, alla loro vita quotidiana.
Questo è uno dei motivi per cui ho iniziato a lavorare sodo per creare e moltiplicare collegamenti tra Italia e Cina, tra le piccole e medie imprese  in Europa e Cina.” Orgogliosa di essere il Direttore dell’Ufficio dell’Ufficio europeo del Parco industriale agroalimentare di Yangzhou, con sede a Roma e Milano, afferma che globalizzazione può esserci se si rispettano le esigenze dei più piccoli, non solo dei più grandi e dei più forti. “Il Parco industriale sarà una grande piattaforma, e sono sicura che anche un esempio eccezionale, di proficua collaborazione tra le piccole e medie imprese italiane, europee e il più grande partner cinese… una porta per introdurre in Cina tecnologie e prodotti per i consumatori cinesi, aiutando le imprese cinesi ad entrare nel mercato europeo in una concorrenza leale, conforme alle norme. Per questo progetto, e per molte altre ragioni devo dire grazie al mio più caro amico Zhou Zhong Xing che per primo mi ha collegato  con Yangzhou città, e all’ex Sindaco, Presidente Zhou. Non potrò mai smettere di imparare sulla Cina e dalla Cina. Come l’’importanza strategica di WCCCO. WCCCO è una rete reale di riferimenti internazionali, con persone di quattro continenti… alla quale possono essere aggiunti nuove città, nuovi partner ed esperti, portando il loro contributo per raggiungere obiettivi comuni. L'idea di diventare un consulente Alle Nazioni Unite è un obiettivo ambizioso per dare a WCCCO lo stato che merita…ritengo di estremo interesse lo strumento di lavoro, la directory,  che ha prodotto, che elenca tutti i Partner potenziali nel mondo. Con l’Italia, e con altri paesi in Europa, farò in modo, mettendoci tutto il mio impegno di trasferire la lista dalla carta, agli accordi reali,  condividendo progetti ed azioni comuni”. L’affermazione di stima di Irene Pivetti è tangibile nei confronti del presidente Zhou, per la sua umiltà e per lo sforzo di risolvere i problemi concretamente, come i finanziamenti di progetti, nel verificare nuovi programmi di business che possono aiutare gli amministratori locali ad offrire ai propri cittadini nuove infrastrutture, progetti culturali, aree di sviluppo innovativo. Esempi concreti vengono ricordati per mostrare che in WCCCO c’è la ricerca per risultati concreti nella crescita, nella qualità della vita senza perdere tempo e risorse. Il Canale anche genio di ingegneri, di politici di infrastrutture e tecnologie è un modello di successo, di cooperazione, sviluppo e armonia. Con queste parole l’Onorevole Pivetti chiude il suo intervento.